Il Lazio rimane calmo e ottimista sulla prospettiva di acquistare David Silva, accanto a una preoccupazione legittima. Che la società biancoceleste avrebbe dovuto dare una risposta definitiva in quelle ore. L’accordo è noto: tre anni a 4 milioni a stagione (bonus inclusi), più una serie di incentivi e un bonus per la firma di un giocatore, prossimo a essere rilasciato dal Manchester City dopo nove anni. Alla fine della scorsa settimana, i colloqui sono stati notevolmente accelerati, il che fa pensare che l’annuncio fosse imminente. Frenata, quindi, a causa di altri interessi. Il club di Lotito era talmente sbilanciato che ha deciso di diventare il 34enne spagnolo insieme all’Immobile, fresco di scarpa d’oro – Il volto di una squadra che torna a giocare la Champions League dopo tredici anni. “David sta riflettendo, sarà una scelta di vita e una scelta di carriera”, ha detto il padre del mago spagnolo a TMW che sta valutando altre offerte. Mi aveva detto che ieri sera, per dare una risposta, non era ancora arrivata. Per questo danno per scontato che oggi sia il X Day di Formello, il giorno in cui si giocano tutte le fiches disponibili: o il go o lo smash, insomma. Il fulcro di una porzione di Capitale ruota attorno al suo nome. Sono anni che non si aspettava un potenziale nuovo giocatore, tanto è lo spessore del centrocampista trentaquattrenne. Una casella può essere illuminata dal suo potenziale ingresso, ancora bruciata da come è andato il campionato dopo il lockdown. Una risposta negativa potrebbe invece abbattere l’umore dei tifosi, che stanno già scintillando gli occhi e immaginano il mago delle Canarie con un’aquila sul petto.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY