Ieri pomeriggio, fuori dal campo di Auronzo, c’erano alcune persone interessate. Due bidelli hanno preso in carico l’erba del campo, i responsabili del negozio del Lazio hanno allestito un negozio ufficiale per le nuove maglie, e il bambino ha chiesto informazioni su come acquistare i coupon per l’allenamento (già fatti per oggi e domani, sono duecento: Da giovedì la capienza sarà di quattrocento posti). “Sono pochi i laziani, comunque siano stati stimati”, aggiungono i gestori dell’albergo. Non c’è un afflusso normale negli anni passati tra il disastro sanitario e il periodo dell’anno. E infine, quando la squadra è arrivata in albergo, -la tarda serata di ieri- non è stata seguita dall’entusiasmo a cui il Comune del Veneto è abituato. Spesso a causa, ovviamente, della pioggia e delle strette misure di sicurezza adottate per evitare qualsiasi tipo di interazione tra il membro della squadra (già sottoposto a due cicli di buffer) e gli estranei.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY